Joomla Calabria ha scelto Banca Etica

La nostra Associazione nata nel 2012, ha perseguito in questi anni gli ideali della politica associativa di Joomla!® finalizzata a riunire appassionati e professionisti del settore, nel 2016 abbiamo intrapreso il cammino verso lo sviluppo della responsabilità sociale, ottenendo il marchio ResponsabItaly Network di Imprese, Organizzazioni e Consumatori Virtuosi.

Come naturale proseguimento di questo cammino ci è sembrato logico scegliere Banca Etica. questa scelta è stata ratificata nell'ultimo Consiglio Direttivo del 30/11/2016.

Banca Etica è la prima banca italiana dedicata al risparmio etico, di seguito riportiamo alcuni estratti dal suo manifesto che evidenzia i motivi per cui abbiamo scelto Banca Etica:

Il modello di società che coltiviamo è fondato principalmente sulla giustizia e sulla fraternità, valori che favoriscono una produzione e distribuzione della ricchezza che tenga conto dei bisogni sia dei singoli che della comunità.
L’ASSUNZIONE DI RESPONSABILITÀ DA PARTE DI TUTTI GLI ATTORI SOCIALI
Il pensiero sociale che emerge da questa visione si fonda sull’assunzione di responsabilità degli attori sociali accomunati dalla ricerca di risposte ai bisogni delle persone e della comunità.
Istituzioni pubbliche, imprese e organizzazioni sociali devono agire in accordo per sostenere l’autorganizzazione e il legame sociale delle comunità locali.
GENERARE CAPITALE SOCIALE
Ci impegniamo a “rendere mobile” la ricchezza, non solo monetaria e materiale, ma composta anche di saperi, competenze, diversità, valori, un capitale che è quindi allo stesso tempo umano, sociale, materiale, immateriale, economico e finanziario. Ciò significa che possiamo diventare sempre più luogo di incontro e di relazione tra le diverse realtà locali e favorire la valorizzazione delle ricchezze presenti nelle comunità territoriali.
LA NONVIOLENZA ANCHE IN CAMPO ECONOMICO E FINANZIARIO
Il denaro, come strumento di potere, può essere fonte di conflitti, sopraffazioni e violenze. Attribuendo invece al denaro la funzione di strumento per una integrale promozione umana, miriamo a ridurre o eliminare questi possibili elementi di conflittualità, anche attraverso la costruzione e il rafforzamento di reti economiche, sociali e di partecipazione per un suo uso collettivo (vedi come esempio le Casse di Mutuo Soccorso).
Noi ci riconosciamo nella scelta della nonviolenza anche in campo economico e finanziario.
L’ACCESSO AL CREDITO COME DIRITTO DELLA PERSONA
Partendo dal presupposto che la fiducia è alla base delle buone relazioni tra le persone e che senza fiducia non può esserci credito, consideriamo l’accesso al credito uno dei diritti della persona, ma lo associamo al tempo stesso ai principi di responsabilità, prudenza e correttezza.